Grande bovaro svizzero

20/10/2014
Grande bovaro svizzero
ORIGINI
L’origine è comune a tutti i Bovari svizzeri, che hanno almeno 2000 anni. Il progenitore è il Molosso tibetano adottato dagli antichi Romani e poi diffuso in Europa al seguito delle legioni. Da questo cane si sviluppò il cane da pastore svizzero definito “cane delle capanne”, che sicuramente è all’origine di tutti gli attuali Bovari. La storia più recente ha visto la diffusione di tipi leggermente diversi a seconda della regione geografica, da cui gli altri Bovari svizzeri prendono il nome. Il Grande bovaro svizzero, invece, deve il suo nome al professor Albert Heim, grande studioso di queste razze.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di taglia grande, robusto e vivace. La testa è massiccia. Il colore degli occhi può andare dal nocciola al marrone, lo sguardo è attento e intelligente. Le orecchie, triangolari, sono portate pendenti. Gli arti, robusti e muscolosi, sono in perfetto appiombo. La coda è naturalmente cadente, mai arrotolata. Pelo: corto e duro, mai lungo più di 5 cm. Colore: nerofocato con macchie bianche al petto, sulla testa e sui piedi. Tartufo e labbra devono essere sempre neri. Taglia: maschi 65-72 cm; femmine 60-68 cm.

ATTITUDINI
Come tutti i Bovari svizzeri è stato utilizzato per moltissimi lavori, dalla condotta delle mandrie alla guardia della casa e al traino. Oggi, in Svizzera, è usato anche come cane guida per non vedenti e come cane della protezione civile. Ha un carattere forte: è tranquillo e amabile, ma anche piuttosto testardo, quindi necessita di una mano esperta per l’educazione e l’addestramento. Ha una buona attitudine alla guardia, ma al di fuori del suo territorio è un cane socievole e amichevole. Ha un istinto predatorio molto limitato.

SALUTE
È un cane di eccezionale robustezza e taglia piuttosto grande. rusticità.

DOVE TENERLO
Può vivere anche in casa, ma l’ideale è che abbia a disposizione ampi spazi, anche in considerazione della sua taglia piuttosto grande.

Note
In Italia non è molto diffuso, ma i soggetti presenti sono spesso di ottimo livello.

FCI 58 Gruppo 2

Grosser Schweizer Sennenhund, Grand bouvier suisse, Great Swiss mountain dog, Gran boyero suizo

Nazionalità: Svizzera

Sezione: 3 Bovari svizzeri

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top