Eurasier

20/10/2014
Eurasier
ORIGINI
Questa razza è nata per volontà del notissimo etologo Konrad Lorenz, che ha cercato di ricostruire un cane antichissimo, il Laika di Nenets, estinto da tempo. Questo antico cane russo era il risultato di un incrocio tra Wolfspitz (Spitz tedesco) e Chow chow, e viveva allo stato selvatico: lo stesso incrocio ha permesso a Lorenz di creare, o meglio ricreare, l’Eurasier, guidando l’opera dell’allevatore Julius Wipfel. La selezione è stata svolta negli anni Cinquanta con il patrocinio dell’Università di Gottinga e dell’Istituto Max Planck di Heidelberg: nel 1973 l’Eurasier è stato riconosciuto dall’FCI e si è diffuso in Germania, Austria, Olanda, Belgio, Svizzera e Spagna. La sua diffusione, purtroppo, è sempre stata assai limitata: questo bel cane non ha mai ottenuto un grosso successo, forse per la sua forte rassomiglianza con il Chow chow, assai più conosciuto e apprezzato.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di taglia media, a pelo lungo, di costruzione più rettangolare che quadrata. La testa ha forte somiglianza con quella dell’antenato lupo: è a forma di cuneo, con orecchie erette di grandezza media, cranio piatto con solco centrale ben distinguibile. Gli occhi sono scuri, non troppo infossati, di forma leggermente a mandorla. Gli arti sono di buona ossatura, in perfetto appiombo. La coda è pendente nel cane a riposo, mentre viene portata arrotolata sul dorso in azione. Pelo: tutto il corpo è coperto da peli corti e fitti e da peli semilunghi. Gola, mascelle e parti inferiori hanno pelo corto; coda, coulottes e maniche hanno pelo lungo. Non c’è criniera. Colore: rosso fino al sabbia o al giallo chiaro, grigionero e nero con tracce più chiare delimitate (grigiobruno sugli occhi, sulla parte inferiore degli arti, delle coulottes, della coda e delle maniche). Taglia: maschi 52-60 cm, per un peso di 25-30 kg; femmine 48-56 cm, per un peso di 20-26 kg.

ATTITUDINI
Da cucciolo è allegrissimo e giocherellone; da adulto resta allegro e gioioso, ma acquista una certa riservatezza. Nonostante questo socializza facilmente con persone e animali. Come ogni Spitz è piuttosto indipendente, ma non tanto come il Chow chow: dopotutto Lorenz voleva proprio creare un Chow meno “austero” e più socievole. Pur essendo un cane da compagnia, nato e selezionato come tale, ha una buona attitudine alla guardia, ma abbaia solo in caso di vera necessità, perché nessun lupo è “abbaione” tanto per passare il tempo, e l’Eurasier ha molto lupo (in versione “soft”) dentro di sé.

SALUTE
È robustissimo, rustico e piuttosto longevo.

DOVE TENERLO
È nato per vivere con l’uomo, ma ama gli spazi aperti e il senso di libertà come ogni cane primitivo che si rispetti. L’ideale è tenerlo in giardino, dandogli modo di entrare in casa ogni volta che vuole.

NOTE
È praticamente sconosciuto in Italia. Eppure è il cane ideale per chi ama l’aspetto fisico del Chow chow ma vorrebbe un carattere più espansivo.

FCI 291 Gruppo 5

Eurasian

Nazionalità: Germania

Sezione: 5 Spitz asiatici e razze affini

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top