Dogo canario

20/10/2014
Dogo canario
ORIGINI
È un molossoide originario delle isole di Tenerife e Gran Canaria, nell’arcipelago delle Canarie, dove nacque come cane da combattimento. Discende dal Bardino, un cane oriundo dell’isola di Fuerteventura, molto aggressivo e lottatore, ma non molto grande. La taglia venne aumentata incrociandolo con il Mastiff e altri grandi molossoidi presenti nelle isole. Nel 1946, quando i combattimenti tra cani vennero messi fuori legge, il Perro de presa canario rischiò la totale estinzione; in seguito l’opera di alcuni appassionati, appoggiati dall’Assessorato dell’agricoltura e della pesca delle isole Canarie, ha permesso il recupero della razza, recentemente riconosciuta dalla FCI.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di media taglia, robusto e muscoloso, con testa massiccia e cranio ampio, di aspetto rustico e ben proporzionato. Il rapporto craniomuso è di circa 6:4. Le labbra superiori ricadono un po’ flaccide su quelle inferiori. Gli occhi, di media grandezza, sono leggermente ovali e di color nocciola. Le orecchie, attaccate alte, sono distanti tra loro e hanno forma a rosa; solitamente vengono amputate per ricordare la funzione originaria di cane da combattimento. Il collo, largo e muscoloso, presenta una leggera giogaia. La coda è attaccata alta: grossa alla base, si assottiglia gradualmente verso l’estremità. Il ventre è retratto, ma le ultime coste si rilevano solo leggermente, dando un’armoniosa forma ad arpa. Gli arti sono robusti, muscolosi e in perfetto appiombo; il posteriore non è molto angolato. Pelo: corto, senza sottopelo, piuttosto ruvido. Colore: fulvo o tigrato. I soggetti tigrati presentano una vasta gamma di colori, da quelli molto scuri a un grigio chiaro di tonalità assai fredda. Taglia: maschi 61-66 cm; femmine 57-62 cm.

ATTITUDINI
È un cane con grande attitudine al lavoro di guardia e di difesa, che in passato ha svolto anche le funzioni di bovaro, ma è stato principalmente impiegato come cane da combattimento. Ha un temperamento impetuoso, è coraggiosissimo e quasi insensibile al dolore. Dati i suoi trascorsi, è tendenzialmente rissoso con gli altri cani;
con l’uomo invece è molto equilibrato. Attaccatissimo al padrone, è molto riservato verso gli estranei. In casa è docile e affettuoso.

SALUTE
È un cane robustissimo, ma la sua crescita va seguita con attenzione.

DOVE TENERLO
La sua funzione di guardiano fa suggerire il giardino, ma nulla vieta di tenerlo in appartamento, purché gli si permetta di fare il giusto esercizio fisico. In casa è tranquillo, pulito e molto vigile: nessuno entrerà mai senza il suo permesso.

NOTE
La sua aggressività non deve essere stimolata eccessivamente: è un ottimo guardiano e difensore senza richiedere addestramento.

FCI 346 Gruppo 2

Perro de presa canario

Nazionalità: Spagna

Sezione: 2 Molossoidi e cani da montagna
Sottosezione: 1 Tipo Dogue

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top