Cane da pastore polacco di vallée

20/10/2014
Cane da pastore polacco di vallée
ORIGINI
Deriva da cani importati dai Fenici oltre 2000 anni fa.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di taglia media, massiccio, forte, muscoloso. Il manto elegante gli dona un’aria attraente e interessante. La testa è di dimensioni medie, le guance e il mento danno alla testa l’aria di essere più grande di quanto sia in realtà. Gli occhi sono di grandezza media, ovali, non sporgenti, di color nocciola, con sguardo vivo e penetrante. Le orecchie, pendenti, sono attaccate abbastanza alte, di grandezza media, cordiformi, larghe alla base. La coda può essere corta per nascita, accorciata o tagliata, a esclusione dei paesi in cui è proibita la caudectomia. Se non viene tagliata è assai lunga e abbondantemente coperta di pelo. In riposo è cadente mentre in attenzione è gaiamente portata sul dorso, ma mai arrotolata né appoggiata sul dorso stesso. Pelo: tutto il corpo è coperto da un pelo grosso, fitto, spesso e abbondante, con sottopelo molle. Il pelo che cade sulla fronte copre gli occhi in maniera caratteristica. Colore: sono ammessi tutti i colori e le macchie. Taglia: maschi 45-50 cm; femmine 42-47 cm.

ATTITUDINI
È di carattere vivace, sveglio, intelligente e dotato di grandissima memoria. Quando è a guardia del gregge nelle pianure o sugli alpeggi della Polonia può permettere al pastore di riposare, perché pensa a tutto lui. Una volta che ha avuto le consegne si mostra infallibile e si può essere certi che non si lascerà scappare un solo capo. Oggi è prevalentemente un cane da compagnia, giocherellone per natura e facile da gestire anche in famiglia.

NOTE
L’alimentazione va controllata: essendo già piuttosto pesante per la sua taglia, tende facilmente all’obesità.

FCI 251 Gruppo 1

Polski owczarek nizinny, Chien de berger polonais de plaine, Polnischer Niederungshütehund, Polish lowland sheepdog, Perro de pastor polaco de las llanuras

Nazionalità: Polonia

Sezione: 1 Cani da pastore

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top