Cane da pastore dei pirenei

20/10/2014
Cane da pastore dei pirenei
ORIGINI
È un cane antichissimo, anzi il più antico fra tutti i Pastori francesi, ma le sue origini sono ignote. Si suppone che siano le stesse, così come la sua storia, degli altri cani da pastore europei, discendenti da cani asiatici. La FCI prevede due razze distinte ma molto simili (n. 141, a pelo lungo e n. 138, a faccia rasa).

ASPETTO E CARATTERISTICHE
Il Pastore dei Pirenei è un cane piccolo, ma con enorme forza nervosa. La fisionomia sveglia, l’aria furba e diffidente, aggiunte a una grande vivacità nel movimento, lo rendono davvero “inconfondibile”. La testa, nella sua forma generale, ricorda quella dell’orso bruno. Il cranio è di medio sviluppo, quasi piatto, arrotondato armoniosamente ai lati. Lo stop poco apparente. Lo standard di questo cane ci tiene a precisare che esso “non assomiglia a nessun altro”… mentre in realtà assomiglia parecchio al Cane da pastore di Brie (ovviamente in miniatura, perché la taglia è ben diversa), tanto che molti lo credono un Pastore di Brie nano. Andando a guardare più da vicino, però, le differenze sono notevoli (per esempio, la conformazione del cranio è completamente diversa). Il muso è diritto, piuttosto corto, un po’ conico. Le orecchie sono larghe alla base e ne viene generalmente amputata la punta. Il Cane da pastore dei Pirenei a faccia rasa ha il muso leggermente più allungato di quello a pelo lungo. Il tronco è robusto. Gli arti sono bene in appiombo. La coda non è molto lunga e può essere tagliata.
Pastore dei Pirenei a pelo lungo
Pelo: il pelo lungo è quasi liscio o leggermente ondulato. La razza a faccia rasa ha la testa coperta da peli corti e sottili, da cui il nome. Colore: fulvo più o meno scuro, con o senza mescolanza di nero; grigio più o meno chiaro, spesso macchiato di bianco; arlecchino in diverse tonalità. Taglia: maschi 40-48 cm; femmine 38-46 cm (con tolleranza di 2 cm in più o in meno).

ATTITUDINI
È esattamente… quello che sembra: un cagnolino allegro, vivace, intelligente, fedelissimo al padrone, amante dei bambini con cui gioca molto volentieri. Ormai viene prevalentemente usato come cane da compagnia, ma all’occorrenza sa comportarsi come cane da guardia vigile e attentissimo. I francesi ne sono giustamente orgogliosi perché si tratta di razze di piccola taglia con le stesse potenzialità lavorative di soggetti molto più grandi.

SALUTE
È un cane estremamente robusto: se ben allevato e alimentato (attenzione a non dargli troppo da mangiare e a fargli fare il giusto esercizio fisico) non si ammala praticamente mai ed è molto longevo.

DOVE TENERLO
Può stare altrettanto bene in casa o in giardino. Se si hanno bambini, è consigliabile farli vivere insieme perché è uno splendido e sicuro compagno di giochi: l’ideale per i figli unici!

NOTE
Poiché ha bisogno di molto moto (è un cane dinamicissimo), non risulta adatto ad anziani e persone sedentarie.

FCI 138 • 141 Gruppo 1

Berger des Pyrénées, PyrenäenSchäferhund, Pyrenean sheepdog, Perro pastor de los Pirineos

Nazionalità: Francia

Sezione: 1 Cani da pastore

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top