Cane da pastore catalano

20/10/2014
Cane da pastore catalano
ORIGINI
Sulle sue origini non si sa quasi nulla, anche se oggi è tra le più diffuse razze da pastore iberiche. Vissuto per molto tempo in quasi totale isolamento geografico, probabilmente discende da cani da pastore che hanno avuto origine dalle primitive razze orientali.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È di taglia mediopiccola, sobrio, vivace, armonicamente formato. La testa è forte, larga alla base; il muso piuttosto corto, a tronco di cono, con canna nasale rettilinea; stop ben visibile ma non molto pronunciato. Gli occhi sono molto aperti, espressivi, in posizione subfrontale, color ambra scuro. Le orecchie sono attaccate alte, triangolari, sottili e appuntite: pendono aderenti alla testa. Il tronco è di media lunghezza, con petto sviluppato. Gli arti sono forti, diritti, bene in appiombo. La coda è inserita alquanto bassa e piuttosto lunga, ma alcuni soggetti possono nascere senza coda (anuri). Pelo: a seconda della varietà, lungo, liscio o molto ondulato, oppure corto. Colore: visto da lontano il cane appare monocolore, ma sugli arti può avere tonalità più chiare; visto da vicino si nota che il colore viene dato dall’accostamento di peli di diverse tonalità: biscotto, bruno più o meno rossiccio, grigio, bianco e nero. Taglia: maschi 47-55 cm; femmine 45-53 cm.

ATTITUDINI
In alcune zone della Spagna è ancora usato come cane da pastore: grazie alla sua intelligenza, non si limita a seguire il pastore, ma spesso lo sostituisce badando da solo alla conduzione e alla guardia del gregge. Nel resto del mondo (dove meriterebbe maggior diffusione) è soprattutto un cane da compagnia e da esposizione, ma con un’ottima attitudine alla guardia e alla difesa (specie dei bambini, che adora). È eclettico, simpaticissimo (anche per l’aspetto), amante del gioco ma capace di stare calmo e buono al suo posto se capisce che “non è il momento”. Lo si può adibire praticamente a qualsiasi scopo utilitaristico. Come guardiano e difensore è molto coraggioso, e non esita di fronte al pericolo. Può apparire scontroso e poco socievole, ma lo è soltanto verso chi non conosce. È facile da educare e addestrare.
Varietà a pelo lungo

SALUTE
Estremamente rustico e robusto, non ha problemi particolari.

DOVE TENERLO
Indifferentemente in casa o in giardino. Ama la compagnia umana, specie quella dei bambini.

NOTE
In Italia è un cane poco diffuso per cui non è facile trovare un buon cucciolo: per andare sul sicuro ed evitare problemi è meglio rivolgersi ad allevamenti spagnoli, che invece sono ben sviluppati e producono cani di ottimo livello.

FCI 87 Gruppo 1

Gos d’atura catalá, Chien de berger catalan, Katalanischer Schäferhund, Catalan sheepdog

Nazionalità: Spagna

Sezione: 1 Cani da pastore Varietà: a) a pelo lungo; b) a pelo corto

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top