Cane da pastore belga

20/10/2014
Cane da pastore belga
ORIGINI
Tutte e quattro le varietà vennero selezionate verso la fine dell’Ottocento da un gruppo di cinofili capeggiati dal professor Reul, della scuola veterinaria di Cureghen, che tentavano di ordinare un panorama piuttosto confuso. Il primo standard venne pubblicato nel 1894 e su questo si basò tutto l’allevamento successivo.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
Il Pastore belga è un cane mediolineo, armonicamente proporzionato, rustico. È più piccolo, più leggero e agile del Pastore tedesco. Ha testa ben cesellata, lunga senza esagerazione, asciutta. Cranio di larghezza media in proporzione alla lunghezza della testa, fronte piuttosto piatta, stop moderato, muso ben cesellato. La canna nasale è diritta. Gli occhi sono di media grandezza, di colore scuro. Le orecchie triangolari, rigide e diritte, attaccate alte. Il collo è muscoloso, senza tracce di giogaia. Il corpo possente ma non pesante. La linea superiore è diritta. La coda, di lun74 ghezza media, viene portata pendente
quando il cane è in riposo, sollevata quando è in azione. Pelo e colore: la razza è allevata in quattro diverse varietà di pelo, ossia: pelo lungo nero (Groenendael); pelo lungo fulvo con carbonature grigie (Tervueren); pelo corto fulvo e carbonato con maschera nera (Malinois); pelo duro fulvo con tracce di carbonature (Lakenois). I diversi mantelli danno l’impressione di quattro razze completamente differenti, mentre il cane è sempre identico in ogni particolare. In questo caso è sicuramente vero che… l’abito fa il monaco! Taglia: maschi 62 cm; femmine 58 cm (con tolleranza di 2 cm in meno e di 4 cm in più).

ATTITUDINI
È un cane nevrile, attivissimo, facilmente addestrabile, dall’intelligenza pronta. Estremamente versatile e adatto a ogni tipo di lavoro, è molto utilizzato come cane da guardia e difesa. In tempi recenti (specie il Malinois) è stato scoperto come splendido cane da Agility: in questo campo oggi è l’unico a potersi battere alla pari (o quasi) con il Border collie. Nel suo paese d’origine è molto impiegato come cane di polizia. In famiglia è allegro e giocherellone anche con i bambini. Dal punto di vista caratteriale ci sono leggere diffe
renze tra le varietà: il Malinois è il più docile, il Tervueren e il Groenendael sono più nervosi. Però sono questi ultimi i più diffusi, grazie all’appariscenza del mantello. Sempre per questo motivo il Lakenois è praticamente scomparso dal panorama cinofilo, perché indubbiamente il meno attraente dal punto di vista estetico.

SALUTE
È un cane rustico e robusto che non pone particolari problemi di salute.

DOVE TENERLO
Può stare sia in casa sia in giardino, senza problemi.

NOTE
Alcuni soggetti possono essere un po’ nervosi e dare qualche problema nel lavoro di difesa per eccessiva diffidenza, ma un buon addestratore riesce sempre a ottenere il massimo da un Pastore belga, purché di provata genealogia.

FCI 15 Gruppo 1

Chien de berger belge, Belgischer Schäferhund, Belgian shepherd dog, Perro de pastor belga

Nazionalità: Belgio

Sezione: 1 Cani da pastore Varietà: a) Groenendael; b) Lakenois; c) Malinois; d) Tervueren

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top