Briquet griffon vendéen

20/10/2014
Briquet griffon vendéen
ORIGINI
Versione ridotta e più armoniosa del grande Vendéen, è la sola razza che conserva la denominazione di “briquet” (cane di taglia media), che gli venne assegnata nel periodo precedente la Prima guerra mondiale per opera del conte d’Elva. Decimato più volte durante le guerre, il tipo “briquet” riapparve a Fontenay le Comte nel 1946.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un griffone di taglia media, recettivo e molto deciso, piuttosto raccolto e ben proporzionato. La testa è leggera, con linee del cranio e della canna nasale parallele. Lo stop è ben marcato. Gli occhi sono di colore scuro, grandi e vivi, con sopracciglia ben pronunciate che tuttavia non coprono l’occhio. Le orecchie sono strette e fini, ricoperte di lungo pelo e terminanti a punta: l’attaccatura è ben al di sotto della linea dell’occhio. La coda è attaccata alta, portata a lama di sciabola, ma non a falcetto. È piuttosto corta. Pelo: lungo senza esagerazione, talvolta arruffato, rude al tocco. Colore: nero a striature bianche (bianconero). Nero a macchie fulve (nerofocato). Nero macchiato di sabbia. Fulvo a striature bianche (biancoarancio). Fulvo a mantello nero e striature bianche (tricolore). Fulvo carbone. Sabbia carbone a striature bianche. Sabbia carbone. Taglia: maschi 52-55 cm; femmine 48-53 cm.

ATTITUDINI
Fine di naso, è un cane rapido che non rifiuta i cespugli spinosi; a suo agio anche sui terreni accidentati, è tenace, determinato e intelligente. Prende molta iniziativa perché è un cacciatore appassionato; spetta al padrone farsi obbedire. È adatto anche alla vita in famiglia.

NOTE
Per la caccia può essere utilizzato da solo o in piccoli gruppi.

FCI 19 Gruppo 6

Medium Griffon Vendeen, Briquet grifón vendeano

Nazionalità: Francia

Sezione: 1 Segugi
Sottosezione: 2 Taglia media

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top