Billy

20/10/2014
Billy
ORIGINI
Il creatore della razza è identificato nella persona di Hublot du Rivault, un castellano di Billy, comune del Poitou, che voleva ricreare i Chiens Blancs du Roy amati da Francesco I, Enrico IV e Luigi XIV. Du Rivault ricorse all’incrocio di diverse razze oggi scomparse: il Céris, il Montaimboeuf e il Larye. La razza si trova raramente al di fuori della zona di origine e la sua sopravvivenza è resa incerta da una eredità genetica piuttosto fragile.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane di grande taglia, dolicomorfo e dolicocefalo, classificato morfologicamente come braccoide. È ben costruito, forte e leggero: il quarto anteriore è un po’ più importante rispetto al posteriore. Gli occhi sono vivi, ben aperti e scuri. Le orecchie sono di media lunghezza, attaccate un po’ alte per un cane francese, piuttosto piatte e leggermente girate nella loro parte inferiore. La coda è lunga e forte. Pelo: il pelo è raso, duro al tatto. Colore: il colore può essere completamente bianco o bianco caffè e latte, bianco con macchie, arancio chiaro o limone. Taglia: maschi 60-70 cm; femmine 58-62 cm.

ATTITUDINI
Segugio di alta qualità, possiede un olfatto finissimo. È un grande lavoratore, molto devoto al padrone, intelligentissimo e abbastanza addestrabile. Sa avvicinare bene il selvatico e sa seguire perfettamente una pista. Ha voce lunga, leggera e molto ben intonata. È molto resistente ai climi rigidi, poco sensibile ai freddi intensi. È un eccezionale compagno anche per la famiglia, ma necessita di molto esercizio fisico.

NOTE
È un cane amichevole con le persone, compresi i bambini, mentre lo è molto meno con gli altri cani, con cui non ama lavorare. Infatti lavora meglio in solitario che in muta.

FCI 25 Gruppo 6

Nazionalità: Francia

Sezione: 1 Segugi
Sottosezione: 1 Taglia grande

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top