Bearded collie

20/10/2014
Bearded collie
ORIGINI
Come tutti i Collie è un cane molto antico, probabilmente risultante dall’incrocio del Bobtail con la forma primitiva del Collie; in realtà, però, non si hanno notizie certe sulle sue origini più remote. Le prime documentazioni scritte sul suo conto risalgono al XVI secolo, ma pare che esistesse già all’epoca dell’invasione romana delle Isole britanniche.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È il Collie “barbuto” (questo il significato del suo nome): un cane attivo, con corpo più lungo che alto, non pesante, molto solido, dai movimenti sciolti e vivaci. La testa è larga, il cranio piatto, il muso di lunghezza pari a quella del cranio, lo stop moderato, il tartufo grande e quadrato. Gli occhi sono grandi e brillanti. Le orecchie pendenti e di lunghezza media. Gli arti devono essere in perfetto appiombo. La coda, moderatamente lunga, è portata gaiamente quando il cane è eccitato, ma mai al di sopra del dorso. Pelo: sottopelo fitto e morbido come una pelliccia. Pelo di copertura piatto, di media lunghezza, ruvido al tatto. Non deve presentare bioccoli, ma solo una leggera ondulazione. Colore: grigio, fulvo rossiccio, nero, bruno o sabbia, con o senza le tipiche macchie bianche dei Collie. Taglia: maschi 53-56 cm; femmine 51-53 cm.

ATTITUDINI
Potrebbe essere ancora un ottimo cane da pastore, di cui ha tutte le qualità: è sobrio, resistente, forte, e ha un carattere deciso e sicuro. Purtroppo non ha quasi più modo di esprimere le sue attitudini naturali con il gregge, e oggi è quasi esclusivamente un cane da compagnia e da esposizione. Anche in questo campo, comunque, sa farsi valere per le sue qualità: è legatissimo alle persone di famiglia (mentre è piuttosto riservato e diffidente con gli estranei, il che ne fa un buon cane da guardia) ed è molto buono con i bambini. Da buon pastore, tende sempre a “radunarli” e a tenerli sotto controllo.

SALUTE
Le orecchie vanno controllate e pulite regolarmente, perché è soggetto a otiti. Nei riproduttori va controllata la displasia dell’anca.

DOVE TENERLO
Da bravo cane da pastore, preferisce vivere all’aperto, ma può adattarsi anche alla vita in appartamento purché abbia modo di correre e sfogarsi durante il giorno.

NOTE
È poco diffuso in Italia, ma gli allevamenti producono soggetti di ottima qualità. Se si desidera un cucciolo, bisogna prenotarlo per tempo. È una razza che ha bisogno di lavorare e sentirsi utile, quindi è sempre meglio provvedere all’addestramento: non è difficile, ma può rivelarsi un cane piuttosto testardo se non è convinto dell’utilità di ciò che gli si chiede.

FCI 271 Gruppo 1

Colley barbu, Collie barbudo

Nazionalità: Gran Bretagna

Sezione: 1 Cani da pastore

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top