Australian terrier

20/10/2014
Australian terrier
ORIGINI
Deriva da incroci effettuati in Australia ai primi del Novecento tra Yorkshire, Skye, Norwich e Cairn Terrier, che infatti ricorda molto nell’aspetto fisico. In passato venne chiamato anche Brokencoatedterrier e Brokenhairblueandtan. La redazione del primo standard è del 1896, mentre il riconoscimento ufficiale risale al 1933. L’ultima revisione dello standard è del 1962.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane robusto, basso, abbastanza lungo in rapporto all’altezza, con un deciso carattere da Terrier: attento, attivo e ben costruito. Il suo aspetto rustico è caratterizzato e completato da un pelo duro e non toelettato, con un collare ben definito attorno al collo che arriva fino allo sterno. La testa è allungata, con tartufo nero e dentatura a forbice; i suoi occhi sono piccoli e scuri e le orecchie sono piccole, erette e a punta; la coda viene amputata. Pelo: il pelo è dritto, duro, di media lunghezza. Colore: blu o argento, con focature sugli arti e sul muso, oppure color sabbia chiaro o fulvo. I cuccioli nascono completamente neri e cambiano colore intorno ai 3 mesi. Taglia: la sua statura è di circa 25 cm e il suo peso di circa 4,55 kg.

ATTITUDINI
Nato per la caccia ai nocivi (topi, ma anche piccoli animali selvatici da tana), oggi è solamente un cane da compagnia e da show. Il suo carattere è allegro, vispo e simpatico. Come tutti i Terrier, è molto intelligente ma non altrettanto docile: andrebbe sempre educato con mano ferma e con la massima coerenza.

NOTE
È una razza robustissima, che presenta purtroppo un’alta percentuale di diabete mellito: in America, dove l’Australian terrier è molto diffuso, è in corso una ricerca scientifica per studiare sull’incidenza di questa malattia.

FCI 8 Gruppo 3

Nazionalità: Australia

Sezione: 2 Terrier di taglia piccola

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top