Australian cattle dog

20/10/2014
Australian cattle dog
ORIGINI
Discende dai cani da pastore che arrivarono in Australia poco dopo la metà dell’Ottocento insieme con i coloni inglesi, e che probabilmente si accoppiarono con il locale Dingo. I cani da pastore australiani, assai noti nel loro paese ma quasi sconosciuti nel resto del mondo, sono tre: il Cane da pastore australiano, meglio conosciuto come Australian kelpie, il Pastore australiano noto come Australian shepherd e l’Australian cattle dog, che è classificato tra i bovari perché la sua funzione principale è sempre stata la guida delle mandrie e non del gregge. Il Cattle dog deriva probabilmente dal Kelpie dopo incroci con il Collie (denunciati dal colore blue merle) e forse anche con il Welsh corgi pembroke.

ASPETTO E CARATTERISTICHE
È un cane robusto, compatto, di taglia media, con testa piuttosto grande, ma sempre proporzionata alle dimensioni del cane e in armonia con la conformazione generale. Gli occhi sono scuri e di media grandezza, le orecchie di media grandezza, erette e moderatamente appuntite. Gli arti sono diritti e molto robusti. La coda, naturalmente cadente, arriva fino al garretto. Pelo: diritto, moderatamente corto e duro, ricco di sottopelo. Colore: blu, blu screziato o blu maculato, con o senza altre macchie nere, blu o bruno rossiccio sulla testa. Taglia: maschi 46-51 cm, femmine 43-48 cm.

ATTITUDINI
È un eccellente cane da lavoro, molto considerato nel suo paese dove è adibito, oltre che alla funzione di bovaro, anche alla guardia delle fattorie. Come cane da mandria ha l’atavica abitudine di attaccare i bovini sempre e solo ai talloni e, come guardiano, ripete lo stesso gesto nel caso debba mordere l’uomo. Il Cane da mandria australiano (come viene comunemente chiamato per distinguerlo dal Cane da pastore australiano, a cui somiglia molto) è anche un ottimo cane da compagnia, fedelissimo al padrone, facile da addestrare e buono con i bambini.

SALUTE
Rustico e robusto, non ha particolari problemi di salute. È un cane piuttosto longevo e non teme le avversità atmosferiche.

DOVE TENERLO
È un cane che deve fare moltissimo moto: quindi può vivere in casa solo a condizione che il padrone nel corso della giornata lo porti più volte fuori dove possa correre in libertà.

NOTE
In Europa si cominciano a vedere i primi esemplari in esposizione: è auspicabile che la sua diffusione aumenti in fretta perché è un cane dalle grandi doti caratteriali.

FCI 287 Gruppo 1

Bouvier australien, Australischer Treibhund, Boyero australiano, Bovaro australiano

Nazionalità: Australia

Sezione: 2 Cani da bovari, esclusi Bovari svizzeri

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top