Le età del cane

02/12/2014
Le età del cane
Le età del cane (h1)

La vita del cane comprende 3 periodi, ognuno dei quali necessita di accorgimenti ad hoc, in particolare per quanto riguarda l’alimentazione:
  • il primo va dalla nascita ai 12 mesi;
  • il secondo va da 12 mesi a 8-9 anni (nei cani di taglia gigante, ossia superiore a 45 kg di peso si scende addirittura a 7,5 anni);
  • il terzo va da 8-9 anni in avanti.
Il primo periodo è detto di accrescimento e in esso si distinguono due fasi: l’infanzia e l’adolescenza del cane.
Nella fase dell’infanzia, che va dalla nascita ai 5 o 6 mesi, il nostro amico a 4 zampe mette e poi sostituisce i denti da latte e mostra il massimo accrescimento, in questa fase il cane è detto cucciolo.
 
Nella seconda fase, che va dai 6 mesi a un anno, il cane continua a crescere seppure in modo meno evidente, si armonizza nelle sue varie parti, le ossa si fanno più consistenti, raggiunge la pubertà ed è detto cucciolone.
 
Nel secondo periodo, detto di adulto (dai 12 mesi a 8-9 anni) il cane ha acquistato la statura che conserverà per tutta la vita, ma si sviluppa ancora in volume, in vigore e in resistenza fino a 12-24 mesi (a seconda della taglia e della razza) per rimanere quindi stazionario fino agli 8-9 anni.
 
Nel terzo periodo, detto della vecchiaia, il cane va man mano deperendo, le sue forze diminuiscono, le sue forme si alterano e il logoramento generale va accentuandosi fino al termine della sua esistenza, che ha una durata media di 13-14 anni. La vecchiaia sopraggiunge più o meno precoce o tardiva secondo gli individui e secondo l’alimentazione, le cure e le attività svolte (cani da caccia e lavoro) nei periodi anteriori. Non si dimentichi, infine, che le femmine sono più delicate dei maschi e, a parità di taglia e di razza, sono in genere meno resistenti alle fatiche della caccia e del lavoro.
 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top