Fonti alimentari

02/12/2014
Fonti alimentari

Fonti alimentari del cane 

 Come per l’uomo, in un’alimentazione equilibrata il cane assume i nutrienti da:
  • carne,
  • pesce,
  • uova,
  • latticini,
  • cereali,
  • verdura e frutta,
  • grassi.

Carne

La carne è la fonte principale di proteine e lipidi (ovvero di energia) per il nostro amico a 4 zampe. In una dieta ideale la carne bovina o equina dovrebbe essere somministrata al cane nella misura di 25/30 g per ogni chilogrammo di peso dell’animale, non superando i 450g al giorno. Altrettanto importante è la carne bianca, di pollo o di tacchino, fonte di proteine facilmente digeribili, che al cane va somministrata cotta, disossata e senza pelle. Anche le frattaglie (visceri, cuore, fegato, milza, trippa) sono ricche di sostanze nutritive: ricordate di servirle ben cotte al cane.

Pesce

Il pesce rappresenta un’ottima fonte di proteine, minerali e fosforo per il cane ed è ricco di vitamine A e D. In Italia si fa distinzione tra pesce azzurro (acciuga, sardina, aguglia, pesce spada, tonno sgombro ecc.), ad alto contenuto lipidico, e pesce bianco (dentice, orata, nasello, spigola, sogliola ecc.), molto meno calorico, ma anch’esso ricco di proteine e minerali oltre che più digeribile.

Uova

Fonte privilegiata di proteine (albume) e lipidi (tuorlo), le uova possono essere date da mangiare al cane avendo cura di cuocere l’albume e lasciare crudo il tuorlo. La cottura dell’albume si rende necessaria per distruggere l’avidina, una glicoproteina che impedisce l’assorbimento di biotina, vitamina del gruppo B e nota in passato anche come vitamina H.

Latticini

Formaggio, yogurt e ricotta sono importanti fonti proteiche, anche se non sono mai la componente fondamentale della dieta del cane. Sono solitamente somministrati in piccola quantità, come supplemento della razione quotidiana o come leccornia. Il latte di vacca può andare bene per il cucciolo, se abituato ad assumerlo, è invece sconsigliabile per il cane adulto che spesso non riesce a digerire il lattosio, zucchero contenuto nel latte, provocandogli diarrea. Tuttavia, in casi di emergenza, si può utilizzare un composto a base di latte vaccino arricchito con un uovo e un po’ di panna.

Cereali

Pasta, riso, pane, cereali soffiati rappresentano importanti fonti energetiche, dato il loro elevato contenuto di amido. Il cane fatica ad assimilare l’amido, quindi gli alimenti che lo contengono vanno cotti a lungo per essere digeribili. Il pane deve essere secco e non presentare muffe.

Verdura e frutta

Verdura e frutta apportano sali minerali e vitamine e, dato il loro ricco contenuto di fibra, sono importanti per regolare il transito intestinale: ottimi anche per i cani fagiolini, carote, zucchine, piselli ben cotti e schiacciati. In dosi eccessive possono determinare stipsi.

Grassi

I grassi svolgono una funzione principalmente energetica e sono indispensabili alla assimilazione delle vitamine liposolubili (A,D, E). Sono di due tipi: vegetali e animali. Tra i grassi vegetali si segnalano l’olio di oliva o l’olio di semi (meglio puntare su un monoseme quale l’olio di girasole o di oliva rispetto a un olio di semi vari); per i grassi animali è ben assimilato dal cane il lardo di maiale, ottima scelta è quella dell’olio di fegato di merluzzo, particolarmente ricco di vitamina D, e l’olio di salmone ricco di acidi grassi omega 6.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si ringrazia per i contenuti Giunti Editore - De Vecchi

Comments powered by Disqus
Top